Articoli

REGOLAMENTO DISCIPLINARE

Le sotto-indicate regolamentazioni intendono mantenere ordine e disciplina da parte degli atleti e degli addetti ai lavori sia all’interno della società sportiva che delle sue strutture.

  1. L’accesso agli spogliatoi deve avvenire 15 minuti prima dell’inizio dell’allenamento.
  2. Gli atleti al temine di ogni attività sportiva (allenamento o partita ) sono tenuti a lasciare liberi gli spogliatoi entro 30 minuti dalla fine della stessa.
  3. Gli spogliatoi, anche in trasferta, dopo l’utilizzo devono essere lasciati in ordine. Gli atleti all’interno degli stessi sono chiamati a tenere un comportamento civile ed educato, e a non disturbare assolutamente gli allenamenti e le partite in corso.
  4. Si entra in possesso del campo di allenamento solo all’orario prestabilito: gli atleti attenderanno il proprio turno all’interno degli spogliatoi o in gradinata mantenendo un comportamento corretto.
  5. Ogni squadra al termine della partita o dell’allenamento dovrà obbligatoriamente lasciare il campo da gioco in perfetto ordine (bottiglie, fazzoletti, ecc. andranno depositati negli appositi cestini).
  6. Danni volontari di qualsiasi tipo o entità , compresi quelli al pulmino e alle divise da gioco, causati a cose o persone all’interno della palestra (trasferte comprese) saranno a carico totale del singolo atleta o della squadra.
  7. Ogni atleta è tenuto ad avere verso arbitri, pubblico, avversari, dirigenti, compagni di squadra un atteggiamento corretto e rispettoso (evitare assolutamente proteste, bestemmie, ed altro).
  8. E’ obbligo per ogni atleta avvisare l’allenatore per il mancato arrivo o l’eventuale ritardo all’allenamento.
  9. La società si riserva il diritto di applicare sanzioni disciplinari nei confronti di atleti ed addetti ai lavori qualora gli stessi non rispettino tutto quanto sopra indicato.
  10. Gli atleti e lo staff tecnico , in occasione di qualsiasi competizione sportiva o evento societario, sono tenuti ad indossare l’abbigliamento di rappresentanza della società.
  11. La supervisione alle regole sopra indicate spetterà al capitano della squadra, agli accompagnatori/dirigenti e allo staff tecnico della medesima che saranno a disposizione degli atleti per problematiche di natura tecnico – organizzative unitamente ai responsabili del settore giovanile della società.
  12. La società declina ogni responsabilità in caso di furti e danni arrecati da ignoti che possono avvenire all’interno degli impianti sportive (spogliatoio e palestra).
  13. Gli atleti sono obbligati a sostenere la visita di l’idoneità sportiva annuale, senza la quale non è possibile partecipare ad allenamenti o partite. La società fornirà tutte le informazioni per ottenere gli appuntamenti con il centro di medicina sportiva; per non presentarsi all’appuntamento fissato occorrono valide motivazioni. La nuova prenotazione della visita dovrà essere comunque calendarizzata entro i termini stabiliti pena l’impossibilità sopra prevista.
  14. In caso di infortunio l’atleta dovrà informare lo staff tecnico dirigenziale al fine di concordare una visita con il fisioterapista della società.