Apri il Pannello
Redaz 4T

La Despar 4 Torri esce sconfitta dal campo al termine di una partita impegnativa a causa della fisicità espressa dalla squadra avversaria. I primi minuti della partita sono stati entusiasmanti ed equilibrati,con belle giocate del duo Malfatto e Bernardi. Il secondo e il terzo quarto sono stati completamente a favore degli avversari. Il quarto periodo è stato giocato molto meglio, grazie ad una maggiore intensità difensiva ed a buone iniziative offensive. Da segnalare il ritorno di Nicola Vici costretto alla lontananza dal campo a causa di un infortunio. Si torna in palestra in attesa del prossimo impegno agonistico.

Despar 4 Torri – Peperoncino Basket  39-86 (8-20;8-20;6-29;17-17)

Despar 4T: Maizi 8, Bernardi 4, Vici 7, Malfatto 5, Bolognesi, Giuriola 5, Malerba 2, Roverati 2, Romeo 4, Bersanetti 2.

E cosi arriva l’ottava sconfitta di questo campionato per la Despar 4 Torri che lascia i due punti ad una PSA Modena più motivata e determinata. Nella più brutta partita vista al Pala 4T, almeno nella gestione Cavicchioli, la vittoria, inaspettata ma meritata, è andata al gruppo di Spettoli che così vede avvicinarsi la possibilità di evitare, quando mancano ancora tre turni alla fine più due gare ad orologio, la zona play out. Dicevamo della brutta partita e di quanto la squadra granata è riuscita a combinare in campo. Mai come sabato sera si è vista una Despar tanto arrendevole, imprecisa e fuori dalla gara. Le medie al tiro, da categoria minibasket, sono solo uno dei tanti segni negativi lasciati sulla gara. Dopo un primo quarto inguardabile, zeppo di errori da parte di entrambe le squadre, ci si augurava di poter vedere un risveglio almeno nel tono. Niente di più sbagliato. Nemmeno i frullare dei cambi ha permesso ciò. Una serata decisamente buia per i padroni di casa della quale ha saputo approfittare, giustamente, la vice-cenerentola del campionato Modena che si è vista servire su un piatto dorato la possibilità di incamerare la sua sesta vittoria stagionale. Prossimo turno per la Despar sabato 26 a Bertinoro contro il Gaetano Scirea e se la verve sarà quella che si è vista contro Modena non ci sarà da stare allegri.

DESPAR 4T – NUOVA PSA 53 – 64 (11-11, 8-13, 17-22, 17-18)

Despar 4T: E. Pederzini 6, M. Nanni 1, S. Parmeggiani 14, F. Brandani 7, M. Chiusolo 3, G. Paccagnella, N. Ranzolin 12, M. De ruvo 7, G. Ghedini 3, P. Ballardini, S. Verde. All: M. Cavichhioli, vice: A. Paggetti

Nuova PSA: F. Bianchi 4, E. Verrigni 21, G. Frilli 2, A. Storchi 15, A. Sacca' 12, R. Grazzi, G. Cervellati 2, A. Tamagnini, L. Gamberini, F. Fiore, M. Brilli, D. Basilico' 8. All: F. Spettoli, vice: A. Masini.

2 AQU BIAAquilotti 4Torri bianco che sono ospiti della SBF nella Palestra Govoni. I padroni di casa fanno della corsa e della velocità certamente una delle loro armi, e i granata mostrano una prestazione di grandissima intensità ribattendo colpo su colpo. Tranne i tempi centrali, per il resto la gara è combattutissima e sono molto bravi i nostri a crederci sempre e lottare costantemente su tutti i palloni. Prossimo appuntamento per i nostri aquilotti in casa della SBF D, Giovedì 23 Marzo.
Despar 4T: Battaglia, Bolognesi, Carlini, Cazzola, Forconi, Ladurini, Menegatti, Patronario, Lambertini, Bidese, Sebastiani A., Sebastiani S., Vincenzi. Istr: Fabbri F., Moretti A.

La Despar 4T torna tra le proprie mura di casa sabato sera alle ore 20,45 quando incontrerà la Nuova PSA Modena. La decima di ritorno vedrà di fronte due squadre con obiettivi diametralmente opposti ma, almeno in un caso quello della Despar, solamente di “rifinitura. Assodato infatti che per i padroni di casa d’ora in poi si giocherà solo per migliorare al massimo la classifica d’ingresso ai play off, per la giovane squadra modenese l’obiettivo ancora aperto è quello di cercar di evitare i play out. La Despar, classifica alla mano, al massimo non potrà andare oltre il terzo posto ma questo potrà essere garantito solo se da qui in avanti non ci saranno più passi falsi e soprattutto se le due attuali squadre a pari merito (Salus e Fiorenzuola) da qui alla fine avranno almeno un inciampo in più dei ferraresi. L’ipotesi più semplice è quella di pensare ad una Despar tra il quarto e quinto posto finale. Per Modena, invece, la vera gara è quella di riuscire a schivare il girone d’inferno che designerà chi dovrà retrocedere. Oggi i giallo-rossi di Modena siedono sul penultimo gradino in compagnia del Bologna Basket 2016. Ultima, ormai certa, è la formazione del Pontevecchio. Nelle prossime partite, compresa quindi anche quella di Ferrara, i modenesi per riuscire nell’impresa dovranno cercare di rimontare almeno tre squadre. Il calendario e soprattutto lo scontro diretto con Montecchio lasciano aperta la porta al risultato ideale oggi perseguibile. Il miracolo per la squadra della Ghirlandina sarebbe quello di superare anche il Gaetano Scirea (ancora da incontrare), oggi ultima squadra nel gruppo play off; ma qui di miracolo sportivo si tratterebbe. Le motivazioni di sabato sera sono certamente maggiori per la squadra di Modena, ma anche la Despar dovrà cercare il risultato. All’andata la Despar sudò le proverbiale sette camicie per avere la meglio e questo non rende certo distesa l’attesa della squadra di coach Cavicchioli.

CLASSIFICA: LUGO 38, OZZANO 34, SALUS 28, FIORENZUOLA 28, DESPAR 4 TORRI 28, PALL. TITANO 22, VIRTUS IMOLA 20, GAETANO SCIREA BASKET 18, POL. ARENA 14, B.S.L. SAN LAZZARO 12, BOLOGNA BASKET 10, PSA MODENA 10, PONTEVECCHIO 2.

Despar 4Torri Bianco - Antares Basket

Riprende il campionato per il gruppo aquilotti bianco, che nella prima partita di questa seconda fase ri-incontrano l'Antares Basket. I granata un po' arrugginiti dalla sosta, hanno bisogno di un tempo per scrollarsi la polvere dovuta allo stop del campionato. Dopo la prima frazione esce una buona prova e una partita così piacevole al pubblico di casa. La buona prestazione ha permesso a quasi tutti i nostri mini-atleti di segnare. Bravi i nostri aquilotti, che ora ritorneranno in campo Mercoledì 15 Marzo ospiti della SBF.
Despar4Torri: Bolognesi, Carlini, Cazzola, Forconi, Ladurini, Menegatti, Patronario, Sebastiani S., Vincenzi, Azzolini, Bidese, Lambertini, Sebastiani A. Istr: Fabbri F., Moretti A.

La Despar 4T compie la missione assegnata dal ventiduesimo turno di campionato, guadagnare due punti nell’insidiosa trasferta di Montecchio dell’Emilia. Nonostante la distanza in classifica rendesse i granata favoriti, il campo di Montecchio non è certo di quelli agevoli, ne sa qualche cosa il Fiorenzuola che due settimane fa ci ha lasciato le penne. La trasferta inizia con una situazione fin qui mai vista, o meglio mai successa dall’avvento alla guida dei granata di coach Cavicchioli. Causa un malanno di stagione a dare forfait all’ultimo minuto è stato proprio il coach bolognese, porte aperte quindi alla conduzione del suo vice Paggetti. La partita scorre su binari di sostanziale parità per i primi due quarti nei quali però la Despar non mostra difficoltà eccessive nel precedere, almeno nel punteggio, i padroni di casa. Il primo quarto, finito sul 15 a 19, mostra un segno inequivocabile della forza granata di quest’anno, saranno infatti ben 8 giocatori granata ad insaccare i diciannove punti messi a segno. Anche il secondo quarto non sembra far presagire particolari problemi per la 4T e se si esclude la parte centrale del quarto, è sempre la 4T a condurre le danze che chiude sul 31 a 36 con un tiro in sospensione di Ranzolin. Dopo un acceso post secondo quarto, che a cronometro fermo vede un pesante richiamo dell’allenatore di casa agli arbitri, la partita riprende il suo corso. Ci si aspetta, da un momento all’altro, l’accelerata della 4T ma ciò non avviene e anzi, dopo il massimo vantaggio raggiunto dalla squadra condotta da Paggetti (+9 al 5 minuto), qualche cosa s’inceppa nei meccanismi granata. Da quel momento prende forza la rimonta di Montecchio che con un break perentorio va a chiudere su di 4 (59 a 55) il terzo quarto lasciando ai granata la miseria di cinque punti negli ultimi 5 minuti. E’ chiaro che qualche cosa dovrà cambiare se i granata vorranno portare a casa i tanto utili due punti in palio. L’attesa però non è sodisfatta. Montecchio, continuando con l’abbrivio dell’ultima parte del quarto, mostra decisamente i muscoli e allunga fino al più 10 del sesto minuto. In pochi a quel punto potevano pensare a una rimonta granata ma, come ci ha abituato il gruppo di quest’anno nulla è mai, o quasi mai, definitivo. Ed è così che una provvidenziale bomba di Chiusolo sblocca i muscoli ai ferraresi. E’ il “la” che darà inizio ad una nuova fase, quella della grande rimonta. Paggetti gioca la carta della squadra bassa e ottiene il fine sperato. La ricerca dell’uno contro uno porta al risultato di ottenere molti tiri dalla lunetta e il 32 su 36 dalla linea della carità sarà infine, forse, l’arma vincente della Despar. La rimonta si materializza su 72 pari ad un minuto dalla sirena finale. E’ cambiato il vento e ora le vele sgonfie sono quelle dei padroni di casa che non riescono più a trovare fluidità nell’andare a canestro. La Despar mette la freccia e conduce in porto (74 a 78) una gara diventata, a un certo punto, molto difficile. Con i due punti si consolida la classifica e si rinforza l’idea che, arrivando ai play off con uno stato di forma buono, la squadra di Ferrara, pur non partendo da favorita, potrà far del male a chiunque.

POL. ARENA – DESPAR 4T  74-78 (15-19, 16-17, 28-19, 15-23)

POL. ARENA: D. Grisendi 19:14, A. Di Noia 33:14 11, M. Brogio 19:48 8, A. Negri 26:02 13, S. Basso (c) 23:53 16, I. Lombardi 20:45 8, I. Conte 24:00 5, F. Ricco' 8:01 3, M. Maggi 24:59      10, S. Fava, M. Borghi, I. Corrias. All. D. Cavalieri

DESPAR 4T: M. Chiusolo 34:37 13, N. Ranzolin 22:35 6, M. Nanni 17:02 4, S. Parmeggiani 34:32 22, M. De Ruvo 26:29 4, F. Brandani (c) 15:43 8, G. Paccagnella, P. Ballardini 18:17 3, G. Ghedini 24:24 16, S. Verde, E. Pederzini 6:16 2. All. A. Paggetti

A caccia di riscatto. E’ questo il tema che sarà affrontato nella prossima sfida di sabato sera dalla Despar di Marco Cavicchioli e dalla Polisportiva Arena Montecchio di Davide Cavalieri. Di riscatto si tratta per entrambe perché nell’ultimo turno le due squadre hanno subito altrettante sconfitte in trasferta. Quella di Montecchio, contro la Salus Bologna, è certamente la più pesante in termini di punteggio. I reggiani, infatti, sono stati praticamente annientati da un meno 46 (109-63) che non lascia spazio a commenti particolari. Tutto o quasi tutto, pare sia andato storto e proprio per l’enormità del gap è facile pensare che si sia trattato di una classica partita ”no”. Tra l’altro, il risultato suona ancor più strano se si pensa che la settimana precedente l’Arena era riuscita nell’impresa, non semplice, di battere, seppur sul proprio terreno di casa, il Fiorenzuola. Anche la Despar si dovrà cercare di rimettere la prua nella giusta direzione e riprendere il discorso con le vittorie per provare a garantirsi la miglior posizione possibile in funzione play off. Classifica alla mano le due squadre oggi sono distanti di ben otto lunghezze e i granata, con 26 punti, sono terzi (quinti se si guarda la classifica avulsa) a pari punti con Salus e Fiorenzuola. Montecchio è nel limbo della classifica, ovvero in quel nono posto che, di fatto, bloccherebbe la squadra, unica del campionato, alla soglia dei play off e dei play out, anticipandole le vacanze estive. Sabato sera a Montecchio nessuna delle due squadre può pensare che un’eventuale sconfitta sia indolore e per entrambe, invece, i due punti diverrebbero di grande importanza seppur con obiettivi diversi. All’andata ebbe la meglio la Despar per 84 a 57 dopo un incontro tutt’altro che semplice per i granata. Non c’è dubbio che anche per questo ulteriore riscatto i padroni di casa sabato sera lotteranno duro, Brandani e c. sono avvisati.

Partita emozionante a Renazzo ed i padroni di casa si dimostrano, ancora una volta, squadra unita e determinata. Inizialmente la 4 Torri riesce a segnare in contropiede e portarsi avanti nel punteggio. Con il passare della partita la nostra squadra alterna ottime giocate a grandi dormite che permettono a Renazzo di rimanere in partita e nel terzo quarto di prendere un discreto vantaggio. A tre minuti dalla fine della gara, spinti dall'energia dei due "piccoli" del gruppo (Alessio e Fortune), i piccoli granata arrivano a meno due punti quando manca ancora più di un minuto sul cronometro. Purtroppo il recupero non si completa a causa di qualche errore sotto canestro ma soprattutto per gli errori ai tiri liberi. Gli avversari sono più calmi e mantengono il piccolo vantaggio fino alla sirena finale. Grande merito ai nostri ragazzi che alla fine giocano al massimo e con grande determinazione.

Despar 4T: Bennardo, Bonaguro A, Bonaguro C, Bottoni, Cazzanti, Daja , Fels, Flores, Gambetti, Gizzi, Iguma. Istr. A. Fusetti

La classica  “ bella partita “ di pallacanestro giovanile. La Despar  4 Torri paga nel punteggio finale soprattutto per un parziale subito nel secondo periodo, ma replica e contrattacca nella seconda parte dell’ incontro grazie ad una maggiore spregiudicatezza basata su un innalzamento dell’intensità difensiva e soprattutto su un incremento dell’iniziativa offensiva. Una bella reazione da parte di tutti i ragazzi che guidati dalla solidità di Maizi e dai guizzi di Giuriola e Malfatto hanno dimostrato di saper interpretare la gara con il giusto atteggiamento agonistico che dovrebbe caratterizzare questo tipo di competizioni.

Despar 4 Torri - San Giorgio di Piano 52-64   (11-17 ,9-22 ,16-8 ,16-17)

Despar 4T: Giuriola 10, Maizi 4, Romeo 3, Malfatto 9, Bolognesi, Bernardi 3, Bersanetti 5, Toselli 10, Delvecchio 2, Badiale 3. All: De Salvia, vice Atti

Pallacanestro Fiorenzuola e Despar 4 Torri hanno dato vita ad un incontro strano e in alcuni tratti avvincente, nel big match di giornata di Serie C Gold Emilia Romagna. Garofalo e Ranzolin danno il via alle ostilità con i primi punti della gara. Il primo quarto è di quelli da non togliere il sonno. Squadre forse troppo tese, fatto sta che i punti li può tenere anche un bimbo delle elementari. Non si segna e il tabellone alla sirena dice 16 a 12 per i locali. Nel secondo quarto  Sichel con una tripla dall'angolo e Parmeggiani  animano il parquet e portano il match sul 19-14 all'11'. Da li in poi Fiorenzuola cerca l’allungo , che però non arriverà mai. La squadra di coach Cavicchioli non si disunisce e ribatte sempre senza mai lasciare, tra se e i padroni di casa, gap non ricucibili. Fiorenzuola sforna le specialità della casa ovvero bombe da distanze siderali che incendiano un gremito Pala Magni. Si va quindi alla pausa lunga sul 37 a 31, con medie al tiro molto basse. Al rientro dall'intervallo lungo Fiorenzuola allunga portandosi al massimo vantaggio al 22' (42-31). La Despar appare in difficoltà e stenta a rispondere allo scatenato Fiorenzuola che al 25’ con il lungo Klyuchnyk tiene il match sul +11 (48-37). Brandani e c. provano a ricucire lo strappo, ma Fiorenzuola sembra essere in controllo del match. Al 28', su un ribaltamento è capitan Garofalo ad allargare al 56-41 il divario, bene per la Despar che con uno scatto d’orgoglio si riesca a ricucire, recuperando qualche pallone importante sul finale di quarto, e chiudendo sul 56-45, lasciando di fatto aperti i giochi nell’ultimo decisivo quarto. Negli ultimi dieci giri di lancetta la Despar 4T prova a rientrare in partita sfruttando una ritrovata fisicità, soprattutto difensiva, che le permette di rientrare sul 61-54. Da li in fondo, a giochi riaperti, tutto potrà succedere e la partita diventa quanto meno interessante. La Despar pare aver preso le giuste misure agli avversari e riesce a rimanere in scia con 2 soli possessi di svantaggio. Quando Ferrara arriva, a poco più di un minuto a giocarsi la palla del pareggio (o meno uno) Galli ruba palla quasi a centro campo e vola per inchiodare la schiacciata del 67 a 62. L’ultimo canestro di Donati arrotonda al più sette la vittoria (69-62), meritata, del Fiorenzuola lasciando l’amaro in bocca alla Despar per l’occasione del mancato riaggancio, sprecata.

PALL. FIORENZUOLA – DESPAR 4T 69-62  (16-12, 37-31, 56-45, 69-62)

Pallacanestro Fiorenzuola 1972: Galli 17, Sichel 3, Monacelli ne, Gogaladze 4, Trobbiani ne, Orsini 3, Marletta 3, Lottici M. 5, Klyuchnyk 11, Donati 8, Garofalo 15, Giani ne. All. Lottici S.

Despar 4 Torri Ferrara: Paccagnella ne, Ranzolin 8, Pederzini 3, De Ruvo 10, Nanni 11, Parmeggiani 9, Ghedini 2, Brandani 5, Ballardini 9, Verde ne, Chiusolo 5. All. Cavicchioli. Vice. Paggetti

Pagina 9 di 122