News

Apri il Pannello
VARIE

VARIE (98)

Vota questo articolo
(0 Voti)

Nella mattinata di sabato 8 marzo il Sindaco di Ferrara, avvocato Tiziano Tagliani, consegnerà al ferrarese Mario De Sisti, nome storico ed icona della pallacanestro italiana, un riconoscimento ufficiale per aver portato agli onori della cronaca il nome della sua città natale, grazie ai risultati raggiunti in ambito nazionale ed internazionale. I meriti di Mario De Sisti sono il risultato della grande passione da sempre dimostrata verso la pallacanestro, dei valori che ha profuso nella sua lunga attività di infaticabile tecnico, per i molteplici rilevanti incarichi sportivi svolti e per la fiducia che ha saputo infondere in tantissimi giovani, tecnici ed atleti, da lui scoperti e avviati a cogliere importanti successi in ambito sportivo. La consegna della benemerenza avverrà nelle sale della Residenza Comunale di Ferrara e assieme al Sindaco e all’assessore allo sport, professor Luciano Masieri, presenzieranno anche i massimi rappresentanti della pallacanestro nazionale a cominciare dal presidente della federazione, Giovanni Petrucci, accompagnato dal vice presidente vicario Gaetano Laguardia, dal presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Tedeschi. Alla grande festa per il professor Mario di Ferrara saranno naturalmente presenti molti amici e conoscenti che con Mario De Sisti hanno condiviso i tanti anni trascorsi ne “mondo” della pallacanestro fino ai rappresentanti dell’attuale società con la quale da orma diversi anni Mario De Sisti collabora in veste tecnica, la Despar 4 Torri presente con i propri allenatori capitanati dal presidente Luigi Moretti. A questo grande parterre dovrebbe aggiungersi una grande sorpresa che, pur di non mancare, utilizzerà ogni mezzo oggi disponibile.

Non è facile riassumere il percorso che De Sisti ha fatto da quando nell’ormai lontano 1975 esordisce nella massima serie con la Snaidero Udine, squadra poi arrivata al sesto posto al termine della stagione regolare e classificasi ottava nella Poule scudetto. Nel 1976-77 De Sisti viene confermato ad Udine dove disputa anche la Coppa Korać (l'8 febbraio è sostituito da Ezio Cernich).

Nel 1977-78 riparte dalla Serie B, sulla panchina della Faram Treviso, che in due anni porta in Serie A2. Ancora due anni in A2, tra il 1979 e il 1981, e Treviso è promossa in Serie A1. Nel 1981-82 rimane in A2 e conquista la sua seconda promozione consecutiva sulla panchina della San Benedetto Gorizia. Confermato anche nella massima serie, porta la squadra all'ottavo posto e ai quarti dei play-off per lo scudetto. A quel punto, passa alla Bic Trieste, dove si classifica 12º in campionato ed esce alle qualificazioni di Coppa Korać. Nel 1984-85, la sua Stefanel Trieste si conferma al 12º posto. Nel 1985-86 vince, al quarto tentativo, il suo unico trofeo internazionale, la Coppa Korać, con il Banco Roma, un trofeo che renderà Mario De Sisti persona ancora moltoMario DeSisti2 amata nella città capitolina. Malgrado il successo internazionale, in campionato la squadra si classifica appena decima ed esce ai quarti dei play-off scudetto. Per un biennio, De Sisti non riesce ad allenare in continuità: è esonerato alla Berloni Torino nel 1986-87 e alla Segafredo Gorizia nel 1987-88. Riparte così dalla Serie B d'Eccellenza ed è subito promosso con la Numera Sassari. Torna in Serie A2 grazie alla Pallacanestro Livorno: quarto nel 1989-90, lascia dopo tre partite la stagione successiva per passare alla Filodoro Napoli, in Serie A1, con cui conclude al quindicesimo posto e retrocede. Poi va per un triennio alla Reyer Venezia: promosso nel 1991-92, mantiene la categoria l'anno dopo e lascia dopo dodici giornate nel 1993-94. Si riaffaccia alla Serie A nel 1998-99, quando subentra a Massimo Friso sulla panchina della Mabo Pistoia, che non riesce a salvare dalla retrocessione.

Nella sua lunga carriera, De Sisti ha anche allenato le nazionali dell'Uruguay, la nazionale Svizzera e il club Nyon, sempre in Svizzera. Oggi è il responsabile tecnico della Pallacanestro 4 Torri Ferrara.

Mario ha scritto, al tempo del "Banco di Roma", un volume di esercizi tecnici di notevole valenza; "Andiamo a canestro" con la collaborazione di altri personaggi del basket romano.

Sabato, 21 Dicembre 2013 09:59

PROGRAMMA ALLENAMENTI FINE ANNO

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Di seguito pubblichiamo il programma allenamenti del periodo 22 dicembre 2013 - 6 gennaio 2014. Il tabellone è presente anche nella LAVAGNA SOCIETA' del sito.

ALLEN FINE ANNO 

Venerdì, 20 Dicembre 2013 11:24

URGENTE AIUTO

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Bondeno. Ha 9 anni, è di Bondeno, e nella scorsa estate i medici gli hanno diagnosticato la leucemia. Anziché giocare e andare serenamente a scuola come tutti i suoi coetanei, parte della sua vita si svolge all’ospedale Sant’Orsola di Bologna nella lotta contro la malattia. Ma, come in una fiaba, prima che sia troppo tardi, può arrivare qualcuno che potrà salvare il bambino e donargli un futuro migliore: è un donatore compatibile di midollo osseo.

Per diventare l’eroe di questa storia e salvare il bambino occorre davvero poco, un piccolo gesto di grande generosità: tutti i cittadini tra i 18 e i 35 anni hanno l’opportunità di effettuare un semplice test di compatibilità alla donazione iscrivendosi così nel Registro italiano Admo (Associazione donatori midollo osseo): è un semplice prelievo di sangue. La richiesta è urgente: più persone faranno questo piccolo passo, più aumenteranno le possibilità di trovare quel donatore su 100 mila compatibile con il bambino per poter effettuare il trapianto del midollo osseo.

Farlo è semplicissimo, basta rivolgersi alla sede Avis di Bondeno oppure mettersi in contatto con le sedi Avis e Admo di Ferrara in corso Giovecca, 165. I contatti telefonici di quest’ultima sono il 348-401-1838 (tutti i giorni) oppure quelli della segreteria di via Ravanna 15 che rispondono il giovedì delle 15 alle 18 e il sabato dalle 10 alle 12: 334-135-5618 oppure 334-135-1462. L’indirizzo email è Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo..">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Chi non fosse di Ferrara può recarsi in una qualunque sede Admo e iniziare l’iter.

Martedì, 17 Dicembre 2013 17:21

REGISTRATI A TEAM FIPCRER

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
Mercoledì, 13 Novembre 2013 23:13

L'ALBUM NBA DELLA PANINI IN DISTRIBUZIONE AL PALA 4T

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

E’ in distribuzione gratuita, per tutti i ragazzi granata al Pala 4T, il nuovissimo album collezione Panini ''NBA Sticker Collection 2013-2014'' in cui, naturalmente, sono comprese le immagini di Andrea Bargnani, Marco Belinelli e Danilo Gallinari. Anche il recentissimo arrivo negli Usa di Luigi Datome ha trovato spazio all'interno dell'album: per lui verrà infatti realizzata una figurina extra, che sarà inviata in omaggio ai collezionisti che ne faranno richiesta alla Panini. La nuova collezione e' articolata in 378 figurine (di cui 90 speciali olografiche e in metal embossato), che possono essere raccolte in un album di 72 pagine. Accanto ai quattro beniamini italiani, sono presenti le immagini di tutti i grandi protagonisti della nuova stagione, come Kobe Bryant, LeBron James, Tim Duncan e Kevin Durant. Novità di quest'anno, la sezione dedicata ai Sophomore, tra cui figurano nuove stelle come Anthony Davis, Michael Kidd-Gilchrist e il Rookie of the year 2013 Damian Lillard. Le figurine sono già in vendita in tutte le edicole. Una bustina contenente 5 figurine costa 0,60 euro, mentre l'album costerebbe 2 euro.

Martedì, 12 Novembre 2013 06:17

LA 4 TORRI SI E' FATTA UN BELLISSIMO REGALO

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)

Ns Defibrill3UNA DELLE PIU' BELLE VITTORIE DELLA PALLACANESTRO 4 TORRI

A stagione agonistica iniziata, torniamo su un tema che alla Pallacanestro 4 Torri sta particolarmente “a cuore” del quale, malgrado un ritardo di cui siamo consapevoli, non ce ne siamo mai dimenticati. In occasione della festa di Natale 2012 la nostra società lanciò al suo interno un’iniziativa che mirava a raccogliere fondi per l’acquisto di un defibrillatore per il Pala 4T. Il tema era chiaro. La nostra società, malgrado le difficoltà economiche che oggi attanagliano qualunque attività, aveva comunque deciso di dotarsi di un prezioso strumento che, augurandosi di non doverlo mai usare, avrebbe potuto salvare una vita. A festa appena conclusa la società, ringraziando per il prezioso e generoso apporto arrivato da genitori, sponsor e amici, aveva dichiarato raggiunto l’obiettivo che, sia chiaro, sarebbe stato comunque centrato!

Nella stagione scorsa, purtroppo, non siamo riusciti a far partire il progetto sia per problemi di acquisizione (arrivo) dello strumento e per i vincoli legati alla necessaria abilitazione di chi è chiamato ad usare il defibrillatore. Di oggi la bella norizia.

Da lunedì 11 novembre l’intero staff 4 Torri (allenatori e istruttori), partecipando ad un apposito, prezioso corso tenuto dal dottor Daniele Cariani, dirigente medico azienda USL Pronto Soccorso 118 Ferrara e referente del progetto “il tempo è vita”, è abilitato all’uso dello strumento  salva vita rendendo finalmente operativa la nostra iniziativa.

Per noi della 4 Torri, che amiamo certamente ben figurare in campo, che andiamo fieri del nostro stile ma che soprattutto consideriamo i nostri atleti come figli, il successo dell’iniziativa è certamente una delle più belle vittorie mai ottenute. Grazie ancora al dottor Cariani, prima "pungolo" per l’attivazione del progetto e poi perfetto formatore e ai tanti genitori che con il loro piccolo o grande aiuto hanno contribuito a questa stupenda vittoria.

LO FACCIAMO ANTICIPANDO I TEMPI. PERCHE’ E’ GIUSTO COSI’.

Nel nostro Paese una legge esiste, ma in sostanza non impone alcunché. E’ il volontariato che ha portato il mezzo salva vita nelle manifestazioni sportive, non una legge. Dal marzo 2011, tuttavia, un decreto dei ministeri della Salute e dell’Economia ha regolamentato la diffusione degli apparecchi e promosso la realizzazione dei programmi a tale scopo. Ad oggi, in attesa che l’apposita procedura di finanziamento faccia il suo corso, in Italia ci sono solo 6.000 defibrillatori. Quanti ne servirebbero invece? La risposta porta ad un risultato dai numeri impietosi, visto che dovrebbero essere sessantamila, e visto che il loro utilizzo sarebbe fondamentale per salvare quello 0,7 per cento (e non è poco quando si parla di “vita”), per cui lo screening cardiovascolare non è sufficiente per dare garanzie assolute. Eppure oggi, stando all’ufficialità, non c’è una legge che renda gli apparecchi obbligatori.

LA SPERANZA

Tra il 2010 e il 2012, come spesso purtroppo accade in Italia, si è mosso tanto, per nulla. Questo momento, però, potrebbe essere importanteCorso-4 per la salute, più che per lo sport italiano. Proprio da poco tempo, infatti, è entrato in vigore il decreto (del 26 aprile scorso) su certificati sportivi e defibrillatori. Per intenderci, il classico certificato medico di “sana e robusta costituzione” è stato cestinato, ma soprattutto le società sportive – sia professionistiche che dilettantistiche – dovranno dotarsi di defibrillatori semiautomatici e di personale abilitato a usare l’apparecchio e pronto a intervenire. Le società professionistiche avranno 6 mesi di tempo per farlo, quelle dilettantistiche 30, cioè fino a ottobre 2015. Gli oneri saranno a carico delle società (il costo dell’apparecchio va dai 1000 ai 2000 euro circa). Detto ciò, noi siamo felici di aver anticipato una norma, comunque in ritardo, e la stessa convinzione pensiamo la abbiano anche i genitori dei nostri atleti.

Intanto in Italia ci sono circa 6 milioni di atleti agonisti e quasi 20 milioni di non agonisti che continuano ad aspettare. Forse, più che una nuova serie di palloni o di divise più alla moda, sarebbe giusto investire su un oggetto che dimostra di aver veramente “a cuore” il bene degli atleti.

Venerdì, 01 Novembre 2013 12:18

UNO SPONSOR CHE VALORIZZA LA NOSTRA CITTA'

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

PaniFerrar3Ferrara è conosciuta ed apprezzata per molti motivi. La sua storia l’ha portata ad essere un centro artistico di grande importanza non solo italiano ma anche europeo, arrivando ad ospitare personalità come Ludovico Ariosto e Torquato Tasso, Niccolò Copernico e Paracelso, Andrea Mantegna e Tiziano, Giovanni Pico della Mirandola e Pietro Bembo. Molti sono gli edifici storici, ancora perfettamente custoditi, che i visitatori possono ammirare nelle tante gite con meta Ferrara. L'UNESCO, nel 1995, le conferisce il titolo di “patrimonio mondiale dell'umanità” come città del Rinascimento, per essere uno dei 4 capoluoghi di provincia (assieme a Bergamo, Lucca e Grosseto), il cui centro storico è rimasto quasi completamente circondato dalle mura che, a loro volta, hanno mantenuto pressoché intatto il loro aspetto originario ed il cuore edificato della città nel corso dei secoli. La città Estense è infine una delle sedi universitarie più antiche d’Europa. Quelli sopra accennati sono il patrimonio della città in cui nel lontano 1948 è iniziata, prima nello sport della palla a spicchi, la storia della USD Pallacanestro 4 Torri. Proprio per questo indissolubile legame con la città ancora oggi la 4 Torri cerca di proporre, in ogni ambito della propria attività, cenni e riferimenti che alla propria terra d’origine siano riferibili. In questo contesto è stato da poco raggiunto un accordo di sponsorizzazione con un panificio, meglio dire forno industriale, che fa della propria produzione il miglior marchio di fabbrica esistente. PaniFerraBenvenIl Panificio Ferrarese, che ha sede sulla via Romea al Lido di Spina, produce da sempre solo ed esclusivamente pane tipicamente ferrarese, l’alimento principe della tavola che fu degli Estensi. L’accordo ha l’obiettivo di promozionare verso tutti gli ospiti del Pala 4T, il meraviglioso prodotto da forno tipico di Ferrara. In particolare tutte le squadre ospiti del campionato di Divisione Nazionale Giovanile saranno omaggiate, al termine della partita, di gustose coppie ferraresi e, visto l’orario serale in cui si svolgono gli incontri, abbiamo già potuto constatare quanto siano gradite dagli atleti e dallo staff. La 4 Torri ha coniato uno slogan che apparePaniFerrar2 ben evidente a tutti coloro che entrano al Pala 4T, è uno slogan di ben venuto e nello stesso tempo che vuole evidenziare una delle caratteristiche di cui Ferrara può, a giusta ragione, andar fiera: “Benvenuti nella città del pane”. Grazie al nostro nuovo sponsor, il Panificio Ferrarese di Stefano Mazzoli, al benvenuto potremmo anche aggiungere una dimostrazione pratica e gustosa di ciò che sosteniamo.

Vota questo articolo
(0 Voti)

Il Central Board della Fiba, ha approvato variazioni alle vigenti regole tecniche. Dal 1 ottobre 2014 saranno queste le principali novità:

- Le linee del semicerchio davanti al canestro (all'Interno del quale non è mai sfondamento) faranno parte dell'area dove non viene fischiato fallo all'attaccante.

- Potranno essere chiesti 2 time out nei primi 20', 3 time out durante gli ultimi 20' con un massimo di 2 negli ultimi 2'; 1 time out durante ogni supplementare.

- A seguito di un rimbalzo offensivo dopo un tiro o dopo un tiro libero, il cronometro dei 24" verrà portato a 14".

- Il fallo tecnico  2014 verrà sanzionato con un solo tiro libero (anziché due) seguito da: a) una rimessa da centro campo sul lato opposto al tavolo dei segnapunti o  un salto a due a metà campo all'inizio del successivo quarto di gioco.Inoltre l’atleta a cui verranno sanzionati due falli tecnici nel corso di una singola gara, verrà automaticamente squalificato e non potrà prendere parte alla gara successiva.

Lunedì, 14 Ottobre 2013 07:27

BASKET IN TV

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

L'inizio del campionato non è accompagnato da tutte le caselle riempite per quanto riguarda la televisione. Due dei tre pacchetti legati alla Serie A sono ancora invenduti, ma il panorama è comunque piuttosto ricco.

CAMPIONATO – Il match-clou di ogni turno è in diretta su RaiSport, la domenica alle 20.30 oppure il lunedì sempre in prima serata. La tv di stato sta trattando anche il pacchetto Silver (con gli eventi come Coppa Italia e All Star Game). Per i match della domenica alle 18.15 è confermata la diretta sulle tv locali delle squadre che giocano in trasferta. Una partita di Legadue Gold è in diretta su SportItalia ogni domenica alle 18, esperimento già iniziato domenica scorsa con il primo turno.

COPPE – L'Eurolega torna su SkySport, che passerà la Coppa principale sul canale Fox Sports 2 – che sarà attivo in gennaio – per la seconda parte di stagione. Per l'Eurocup, Telesettelaghi mostrerà tutti i match di Cantù, Rete55 avrà tutte le trasferte di Varese, mentre Sassari su Videolina (anche sul satellite nel pacchetto Sky) soltanto nei match contro Bilbao nella prima fase. Ma per le squadre italiane, a cominciare da Roma contro Gravelines, ci saranno passaggi anche su Eurosport.

NBA – Sarà ancora su SkySport, che trasmetterà la prima stagione con quattro italiani in campo. Il network ha infatti rinnovato il contratto per i diritti della Lega più importante, che prenderà il via a fine mese.

(Tuttosport)

Vota questo articolo
(0 Voti)

Le tante voci che si sono rincorse in estate di un possibile ritorno del basket di serie A sul satellite non hanno partorito nulla di nuovo (per noi meglio così). Complice anche l'ottimo ascolto degli Europei, la pallacanestro che assegnerà lo scudetto di questa stagione e della prossima verrà ancora una volta giocata sugli schermi, in chiaro, di mamma Rai. È stata infatti la televisione di stato ad aggiudicarsi la gara per l’assegnazione del «Pacchetto Gold» (una gara di Regular Season di prima scelta e tutte le gare di playoff) così come è stata ancora la Rai a fare suoi i diritti radiofonici.

La Lega delle società di serie A ha anche scelto Fastweb come partner tecnologico per i prossimi tre anni in relazione ad un nuovo e innovativo progetto che collegherà con una rete internet ad alta velocità i palasport della Serie A, la sede della Lega e le emittenti televisive ufficiali dei club con l'obiettivo di migliorare la qualità delle gare teletrasmesse e degli highlights, ottimizzandone al contempo i costi. Nell'ambito di questo accordo Fastweb diverrà official partner della Lega con una presenza sponsorizzativa su tutti i campi della Serie A e degli Eventi di Lega.

Pagina 4 di 7

    TRAFFICO SITO

    OGGI775
    IERI1172
    SETTIMANA5436
    MESE21248
    Venerdì, 19 Luglio 2019 15:15

    VISITATORI ORA

    Guests : 43 guests online