Società

Apri il Pannello

La Storia

La storia della 4 Torri, lo diciamo subito, non è così affascinante come quella della guerra di Troia, per esempio, ma non per questo non degna di essere raccontata. La Società è nata nel 1948, per volere di un gruppetto di giovani, ricchi solo di entusiasmo e di buona volontà, guidati dal gesuita Padre Maddalena, giunto da poco a Ferrara per fondare un circolo giovanile.
Da principio la sede era posta in piazza Sacrati. Fu qui che prese il via, in cortile stretto stretto, l’attività sportiva, con partite di pallacanestro di pallavolo e tennis tavolo. Va sottolineato il fatto che si era da poco tempo usciti dalla tragedia della seconda guerra mondiale e che quindi tutti gli sport erano in fase riorganizzativa, dopo la forzata inattività. E’ stata quindi la 4 Torri a richiamare i giovani ferraresi a raccolta, diffondendo tra essi una sano sentimento sportivo, tenendo ben presente l’alto valore educativo dello sport e la sua funzione nella formazione fisica e morale.
Da Piazza Sacrati, il circolo giovanile passò nel 1950 a Casa Cinicasa cini e naturalmente la 4 Torri né seguì le sorti ampliando la sua attività nel 1955 grazie a Padre John Caneparo: da quell’epoca pionieristica lo slancio e l’attaccamento costante dei dirigenti e degli atleti ne sono venuti facendo, pur fra mille difficoltà una delle più solide e dinamiche polisportive della provincia ferrarese.
Agli sport del basket, del volley e del ping-pong, si aggiunsero successivamente sci e atletica leggera. Per qualche anno si giocò anche al calcio, a tennis e poi la 4 Torri mise anche i pattini, dando a Ferrara alcuni campioni del mondo, e scusate se è poco; mentre nel ping-pong, grazie a Schettini e Mori (1956) la 4 Torri fu vice campione d’Italia del doppio. Questa la storia della nascita della 4 torri, il seguito è alle cronache dei giornali locali che raccontano della 4 Torri di basket e volley impegnate nei massimi campionati, ma soprattutto impegnate a far sì che la propria attività continui senza mai fermarsi, per dare alle famose maglie granata “altri giorni di gloria”.
Chi era Padre John Caneparo?
Il cuore a canestroP. JOHN CANEPARO S.I. - Londra 14 aprile 1924 - San Paolo (Brasile) 4 settembre 1996
Le notizie a volte colpiscono come pietre: “è morto il P.John!”. Il decesso è avvenuto, imprevedibile e fulmineo, a San Paolo del Brasile, dove John si era recato per una delle sue visite annuali caritatevoli con un gruppo della parrocchia romana di San Roberto Bellarmino.
Padre John era nato il 14 aprile 1924 a Londra dove il papà lavorava presso la sede della Banca Commerciale italiana. Nel 1926 il papà fu trasferito a Venezia e qui il piccolo John studiò fino alla terza ginnasio, come esterno, nel seminario annesso alla basilica della Madonna della Salute. Nel 1936 vi fu un altro trasferimento del papà a San Remo, che provocò non pochi disagi ai figli; tanto che John dovette proseguire gli studi per corrispondenza. Qui il ragazzo conobbe i gesuiti, anche attraverso i Padri fuggiti dalla Spagna a causa della guerra civile: visse in familiarità con essi per quasi tre anni. Dopo sei mesi trascorsi a Roma il papà fu trasferito a Pisa, dove non c’erano gesuiti; ma John chiese di frequentare il liceo classico dell’Istituto S. Francesco Saverio di Livorno, retto dai padri gesuiti; e per un triennio fece il pendolare Pisa-Livorno in treno. Ultimato il liceo si iscrisse all’Università, che interruppe dopo un anno per entrare nella Compagnia di Gesù, a vent’anni, in piena guerra, nel 1943.
Ha compiuto tutto il curriculum di studi filosofico-teologici frequentando la Pontificia Università Gregoriana, a Roma, e il 7 luglio 1954 fu ordinato sacerdote. Nel 1955 fu destinato a Ferrara, dove rimase per vent’anni, intensissimi, vivendo l’età d’oro di Casa Cini. Quindi fu trasferito a Roma nella parrocchiadi S. Roberto Bellarmino, dove rimase per altri quindici anni, fino alla improvvisa scomparsa in Brasile.
L’attuale direttore di Casa Cini a Ferrara, don Franco Patruno, ha scritto di lui: “a Ferrara dire il suo cognome, Caneparo, non era necessario, perché il nome era a tutti familiare e suscitava immediata simpatia. Pur essendo, come diceva spesso, “meticcio interculturale”, cioè di curioso sangue italico-anglosassone, la nostra città era diventata la sua patria elettiva: Casa Cini, il Liceo classico Ariosto, Rinascita Cristiana e la mitica Quattro Torri. Molti hanno conosciuto la virtù della sdrammatizzazione di padre John: nei conflitti che intuiva in anticipo, era un maestro giocoliere di conciliazione attraverso il sorriso, la battuta e anche la buona cucina!
john caneparo 4Grande pedagogo come insegnante di religione, aveva conosciuto e formato molte generazioni del liceo cittadino, avvicinandole all’Istituto di Cultura e creando spazi che facilitavano l’incontro con la figura di Cristo e della Chiesa.Tutto questo avveniva in un grande rispetto della libertà, senza forzature indebite. Amava dire spesso che Casa Cini doveva essere uno spazio per tutti, e per questo non chiedeva mai preventive tessere di appartenenza.
Il P.Vincenzo D’Ascenzi S.I. ricorda: “ Sono stato con John quattro anni come compagno di studi nello scolastico romano, ma soprattutto siamo stati insieme a Ferrara a Casa Giorgio Cini: quindici anni di vita condivisa, nel liceo classico Ariosto come insegnanti di religione, nel Circolo giovanile di Casa Cini, nei campeggi con i ragazzi (estate e inverno). Eravamo chiamati insieme e in parallelo, senza prefissi John e Dash e ci completavamo l’un l’altro. Mentre io ero portato alle programmazioni metodiche che mi creavano ansia ed affanno, John aveva l’intuito immediato con cui risolveva sempre tutti i problemi senza angustia: aveva sempre da giocare una carta imprevista per vincere ogni partita. John era uno sportivo scattante anche nello stile di vita.”
cena 4tNel 2008 la Pallacanestro 4 Torri ha festeggiato i suoi primi 60 anni di storia, con molti, ma non tutti purtroppo, suoi soci fondatori. E da li è ripartita in attesa del prossimo compleanno, il centenario.

TRAFFICO SITO

OGGI745
IERI1384
SETTIMANA8677
MESE20916
Domenica, 16 Giugno 2019 19:55

VISITATORI ORA

Guests : 39 guests online